Addio

Nel terzo ed ultimo intervento il cantastorie indossa i panni di un ragazzo di Lourdes,
uno dei tanti che sono stati testimoni di questa storia straordinaria e hanno visto crescere Bernadette.


Adddio

Oggi non è proprio giorno di cantare
oggi c'è qualcosa che mi stringe il cuore.
tornano alla mente mille sensazioni
volano nell'aria mille e più ricordi
Sopra una carrozza che ti porta via.

Questa è una storia di silenzi
di sguardi dolci ed occhi attenti
porterai con te quello che hai visto
è finito tutto troppo presto.

Ricorderai queste montagne
i rododendri, le castagne
penserai al tuo mondo
al tuo destino ma non ti sarà
mai più vicino.

E quella grotta tanto amata
che ha spalancato la tua vita
sopra una voragine di fiori
credo sia il più grande degli amori.

Eri più bella di una diva
semplicità di una regina
che ha sfidato il mondo ed il pensiero
solo con la forza del mistero.

Oggi non è proprio giorno di cantare
Oggi c'è qualcosa che mi stringe il cuore.
Lascerò nel vento queste mie parole
che le porti sopra i pioppi lungo il fiume
che le porti ancora un giorno fino a te.

Piangevamo tutti.
Lei no.





Musica
Mite Balduzzi
Testo Chiara Casucci
Arrangiamento Emanuele Chirco

<- Indietro -- Avanti ->
Comments