Strani gesti

Il 25 febbraio.

Alla presenza del commissario
Jacomet e di altre 300 persone circa, Aquero
chiede a Bernadette di compiere dei gesti
strani: Mangiare l'erba, camminare sulle
ginocchia, scavare una buca all'interno della
grotta e lavarsi col fango.
Gesti di abbassamento che sono una sorta di
mimo, un simbolo delle sofferenze reali che
anni dopo Bernadette proverà a Nevers.
Parte della folla è inviperita. Chi ha detto che
Bernadette è più bella di Rachel, la famosa
attrice di Parigi?
  È solo una mocciosa, una pazza!
La zia Bernarde le dà uno schiaffo
e la riporta a casa.

Coreografia Pierluigi Grison Musica Mite Balduzzi
Arrangiamento Lab. Musicale Walter Savelli
 
 

<- Indietro -- Avanti ->
Comments